seo joomla

1ª ASDSfidando ogni previsione metereologica, si è svolta domenica 6 maggio ad Alba la corsa più antica del panorama ciclistico amatoriale piemontese: il 48° Gran Premio Arredamenti Berutti, un circuito stracittadino targato ACSI che attraversa per 8 volte le vie della città, toccando anche i comuni di Roddi e Grinzane Cavour per un totale di 85 chilometri.

[Cronaca dell'evento]

La pioggia ci accompagna fino alle porte del capoluogo della Nutella e del Tartufo poi compare un raggio di sole e troviamo le strade asciutte.

I concorrenti iniziano ad arrivare e, a fine iscrizioni sono 177 coloro che si apprestano a partire, provenienti da Piemonte, Liguria, Lombardia ed Emilia. Si parte alle 10 di una domenica come tutte le altre ma particolare solo per noi ciclisti. Il tifo è tanto e l’attesa del primo passaggio sulla linea del traguardo, posta davanti al Mobilificio Berutti, è frenetica. Quando i corridori arrivano, padri, madri, mogli, fidanzate e amici si affacciano alle transenne per incitare il proprio congiunto. Il passaggio di entrambe le corse è talmente veloce che subito dopo si sente chiedere: “ Tu l’hai visto?” perché non tutti sono riusciti a scorgere chi cercavano in mezzo al gruppo.

Ma veniamo ora alla cronaca della corsa con 93 “under 50”. Appena dopo il passaggio appena raccontato evadono 7 corridori: Pacchiardo, Berta, Rinaldi, Cammalleri, Natali, Sanetti e Marchetta.

Il settebello appena formato procede regolarmente ma a velocità sostenuta e a nulla vale la tardiva reazione del gruppo, con la numerosissima partecipazione degli uomini della Berutti, che non riescono a ricucire lo strappo.

Proprio dopo il suono della campana che annuncia gli ultimi 10 chilometri di corsa, tra i fuggitivi si rompe l’armonia e l’andatura cala. Ne approfitta subito il torinese Rinaldi che prova a scappare inseguito dal veterano Cammalleri. La coppia si ricompone e viaggia verso il traguardo mentre alle sue spalle continua la guerra dei velocisti che non vogliono favorirsi a vicenda.

In fondo al rettilineo spuntano solo i due fuggitivi, gli altri per il momento non si vedono.

E’ Cammalleri che conduce poi Riccardo Rinaldi parte per una lunga volata che vince agilmente sull’altrettanto bravo Luca Cammalleri, alla strepitosa media di 45,390 km/h.

A ben 50” assistiamo allo sprint di Natali, Pacchiardo e Marchetta, giunti in quest’ordine e 10 secondi dopo all’arrivo “pacifico” di Sanetti e Berta.

La volata del gruppo, a 2’ dal vincitore è appannaggio di Picco su Finotto, Olivieri e Caresio.

Nella seconda corsa, quella degli 84 atleti sopra i 50 anni, nella quale ci sono anche 4 donne, assistiamo a una fuga iniziale di Capellino, Merlo, Bosticco e Ragazzini che sembra buona ma lo è anche la reazione del plotone inseguitore che in breve tempo si riporta sui fuggitivi. Dopo questo tentativo e altri simili intentati ancora da Ragazzini, Capellino, Merlo, Perucca, Belfiore, Stefano Carbone e Bosticco, il gruppo rimane quasi sempre compatto fino alla fine quando la massa unita dei corridori si fionda verso il traguardo. In uno sprint confuso, come in tutte le volate affollate, emerge nettamente la sagoma rossa di Dario Ferracin della Cicli Mattio che sigla la sua prima vittoria stagionale e della “seconda fascia”, alla media di 42,440 davanti a Mirco merlo, Stefano Carbone, Alparone, Zunino, Fazzone, Drago, Camillò, Bosticco e Ferrero.

Sfidando ogni previsione metereologica, si svolge oggi ad Alba la corsa più antica del panorama ciclistico amatoriale piemontese: il 48° Gran Premio Arredamenti Berutti, un circuito stracittadino che attraversa per 8 volte le vie della città, toccando anche i comuni di Roddi e Grinzane Cavour per un totale di 85 chilometri.

La pioggia ci accompagna fino alle porte del capoluogo della Nutella e del Tartufo poi compare un raggio di sole e troviamo le strade asciutte.

I concorrenti iniziano ad arrivare e, a fine iscrizioni sono 177 coloro che si apprestano a partire, provenienti da Piemonte, Liguria, Lombardia ed Emilia.

Si parte alle 10 di una domenica come tutte le altre ma particolare solo per noi ciclisti. Il tifo è tanto e l’attesa del primo passaggio sulla linea del traguardo, posta davanti al Mobilificio Berutti, è frenetica. Quando i corridori arrivano, padri, madri, mogli, fidanzate e amici si affacciano alle transenne per incitare il proprio congiunto. Il passaggio di entrambe le corse è talmente veloce che subito dopo si sente chiedere: “ Tu l’hai visto?” perché non tutti sono riusciti a scorgere chi cercavano in mezzo al gruppo.

Ma veniamo ora alla cronaca della corsa con 93 “under 50”. Appena dopo il passaggio appena raccontato evadono 7 corridori: Pacchiardo, Berta, Rinaldi, Cammalleri, Natali, Sanetti e Marchetta.

Il settebello appena formato procede regolarmente ma a velocità sostenuta e a nulla vale la tardiva reazione del gruppo, con la numerosissima partecipazione degli uomini della Berutti, che non riescono a ricucire lo strappo.

Proprio dopo il suono della campana che annuncia gli ultimi 10 chilometri di corsa, tra i fuggitivi si rompe l’armonia e l’andatura cala. Ne approfitta subito il torinese Rinaldi che prova a scappare inseguito dal veterano Cammalleri. La coppia si ricompone e viaggia verso il traguardo mentre alle sue spalle continua la guerra dei velocisti che non vogliono favorirsi a vicenda.

In fondo al rettilineo spuntano solo i due fuggitivi, gli altri per il momento non si vedono.

E’ Cammalleri che conduce poi Riccardo Rinaldi parte per una lunga volata che vince agilmente sull’altrettanto bravo Luca Cammalleri, alla strepitosa media di 45,390 km/h.

A ben 50” assistiamo allo sprint di Natali, Pacchiardo e Marchetta, giunti in quest’ordine e 10 secondi dopo all’arrivo “pacifico” di Sanetti e Berta.

La volata del gruppo, a 2’ dal vincitore è appannaggio di Picco su Finotto, Olivieri e Caresio.

Nella seconda corsa, quella degli 84 atleti sopra i 50 anni, nella quale ci sono anche 4 donne, assistiamo a una fuga iniziale di Capellino, Merlo, Bosticco e Ragazzini che sembra buona ma lo è anche la reazione del plotone inseguitore che in breve tempo si riporta sui fuggitivi. Dopo questo tentativo e altri simili intentati ancora da Ragazzini, Capellino, Merlo, Perucca, Belfiore, Stefano Carbone e Bosticco, il gruppo rimane quasi sempre compatto fino alla fine quando la massa unita dei corridori si fionda verso il traguardo. In uno sprint confuso, come in tutte le volate affollate, emerge nettamente la sagoma rossa di Dario Ferracin della Cicli Mattio che sigla la sua prima vittoria stagionale e della “seconda fascia”, alla media di 42,440 davanti a Mirco merlo, Stefano Carbone, Alparone, Zunino, Fazzone, Drago, Camillò, Bosticco e Ferrero.

News dal territorio

Prev Next Page:

ARONA, TORNA LA "FESTA DELLO SPORT"

ARONA, TORNA LA "FESTA DELLO SPORT"

Con l'inizio del nuovo anno scolastico è tornato puntuale l'appuntamento con “La Festa dello Sport” ad Arona, giunta alla 9^ edizione. La manifestazione, che si pone come una grande vetrina per...

Leggi tutto

IL NUOTO ACSI AL CAMPIONATO MONDIALE CSIT

IL NUOTO ACSI AL CAMPIONATO MONDIALE CSIT

Dall’11 al 16 settembre u.s. si è svolto a Lignano Sabbiadoro (Ud) il Campionato Mondiale CSIT di Nuoto. Una delle rappresentative italiane è stata NUOTO ACSI, composta da 16 atleti selezionati...

Leggi tutto

CICLISMO: MOSTACCIOLI E FERRACIN NELLA CLASSICA DELLA MENTA

CICLISMO: MOSTACCIOLI E FERRACIN NELLA CLASSICA DELLA MENTA

In una calda giornata di settembre si è disputata a Pancalieri (To) – è valsa la pena effettuare il riscaldamento pre-gara girovagando per le vie del bel paese, punteggiato da...

Leggi tutto

ROMA, 23^ EDIZIONE DELLA STAFFETTA 12×1 ORA “MEMORIAL ALBERTO RIZZI"

ROMA, 23^ EDIZIONE DELLA STAFFETTA 12×1 ORA “MEMORIAL ALBERTO RIZZI"

Il consueto clima di festa ha caratterizzato la 23° edizione della 12x1 ora – Memorial Alberto Rizzi, svolta il 15 settembre allo stadio Nando Martellini delle terme di Caracalla di...

Leggi tutto

BIKE TOUR: FIBROSI CISTICA. OGNI TAPPA UN PO' DI VITA IN PIU'

BIKE TOUR: FIBROSI CISTICA. OGNI TAPPA UN PO' DI VITA IN PIU'

Anche quest'anno il Bike Tour è tornato a combattere la fibrosi cistica a colpi di pedale. La Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – Onlus, in collaborazione con ACSI Ciclismo e i comitai...

Leggi tutto

GRANFONDO CAMPAGNOLO ROMA: TUTTI I TEAM ACSI AL COLOSSEO

GRANFONDO CAMPAGNOLO ROMA: TUTTI I TEAM ACSI AL COLOSSEO

ACSI ha raggiunto un accordo con Granfondo Campagnolo Roma che consentirà a tutti i team associati di avere un pettorale gratuito ogni 5 iscritti. Ma c’è di più. I 3 team...

Leggi tutto

SETTORE EQUESTRE, ACSI TOSCANA: THE AWARD’S NIGHT

SETTORE EQUESTRE, ACSI TOSCANA: THE AWARD’S NIGHT

Di pari passo al Settore Formazione Equestre Acsi Toscana, il Comitato Acsi Lucca, per il secondo anno, si è mosso sul fronte delle manifestazioni, con l’organizzazione del Campionato Provinciale Acsi...

Leggi tutto

LA CAVALCATA DELLE ALPI: RACCONTO DI UN PAZZO SOGNO DI MEZZA ESTATE

LA CAVALCATA DELLE ALPI: RACCONTO DI UN PAZZO SOGNO DI MEZZA ESTATE

È così che magia e follia si ritrovano nuovamente dando vita a quella seconda opportunità, quel secondo tentativo che tanto ho atteso e pensato a lungo. Il reinventarsi e fare...

Leggi tutto

SAN GIOVANNI IN FIORE, IN SCENA LA "FESTA DELLE ASSOCIAZIONI"

SAN GIOVANNI IN FIORE, IN SCENA LA "FESTA DELLE ASSOCIAZIONI"

È andata in scena la manifestazione targata ACSI Calabria, una giornata dedicata interamente allo sport e allo spettacolo. L’evento si è svolto nel cuore di San Giovanni in Fiore (CS), presso...

Leggi tutto

TRANI, A OTTOBRE LO STAGE NAZIONALE DI KYUSHO JITSU

TRANI, A OTTOBRE LO STAGE NAZIONALE DI KYUSHO JITSU

Il 14 ottobre 2018 andrà in scena lo Stage Nazionale di Kyusho Jitsu, iniziativa indetta dal Gruppo Puglia/ACSI e Ko Ai Ryu International, e organizzata dal settore Kyusho ACSI, in...

Leggi tutto

CICLISMO, NOVALESA-MONCENISIO: PRANDI VINCE ANCORA

CICLISMO, NOVALESA-MONCENISIO: PRANDI VINCE ANCORA

Nel caratteristico borgo alpino si è svolta la decana delle gare in salita valsusine, l’unica sopravvissuta di una serie di belle manifestazioni, che purtroppo si sono perse nel corso degli...

Leggi tutto

CICLISMO, GRANDE SUCCESSO DELLA “PIETRABRUNA BIKE”

CICLISMO, GRANDE SUCCESSO DELLA “PIETRABRUNA BIKE”

Si è svolta a Pietrabruna, nella splendida cornice della valle del San Lorenzo, la sesta edizione della granfondo di mountainbike denominata Pietrabruna Bike. Circa 50 atleti si sono sfidati sul...

Leggi tutto

CICLOSCALATA USSEAUX – COLLE DELLE FINESTRE

CICLOSCALATA USSEAUX – COLLE DELLE FINESTRE

Nel bellissimo borgo alpino si è svolta per il terzo anno consecutivo la gara che dal paese di Usseaux porta fino al Colle delle Finestre, vera e propria salita simbolo...

Leggi tutto

CICLISMO, BOCCARDO E FERRACIN EROI DEL BASSO PIEMONTE

CICLISMO, BOCCARDO E FERRACIN EROI DEL BASSO PIEMONTE

In una mattinata dalla temperatura gradevole, consona al periodo estivo, ci ritroviamo a Roracco (CN), comune agricolo ai piedi delle belle Alpi Marittime, per disputare la seconda edizione del “Memorial...

Leggi tutto

GRANDE SUCCESSO DEL GIRO PODISTICO A TAPPE DI USTICA

GRANDE SUCCESSO DEL GIRO PODISTICO A TAPPE DI USTICA

Dal 16 al 21 luglio 2018 è andata in scena la settima edizione del Giro podistico a tappe “Isola di Ustica Trofeo Area Marina Protetta”, manifestazione organizzata dalla ASD Polisportiva...

Leggi tutto

NUOTO, CONTO ALLA ROVESCIA PER LA 1^ EDIZIONE DELLA PARAGARDA SWIM CUP

NUOTO, CONTO ALLA ROVESCIA PER LA 1^ EDIZIONE DELLA PARAGARDA SWIM CUP

E' iniziato il conto alla rovescia per la 1^ edizione della PARAGARDA SWIM CUP, manifestazione non competitiva – targata ACSI - aperta ad atleti con disabilità. La kermesse si articola in...

Leggi tutto

CICLISMO, IN SCENA LA 6^ EDIZIONE DELLA GRANFONDO DI MOUNTAINBIKE “PIETRABRUNA BIKE”

CICLISMO, IN SCENA LA 6^ EDIZIONE DELLA GRANFONDO DI MOUNTAINBIKE “PIETRABRUNA BIKE”

Tutto pronto per la sesta edizione della Granfondo di mountainbike “Pietrabruna Bike”, il percorso è già totalmente tracciato e pronto per essere provato dai biker. La gara si svolgera’ domenica...

Leggi tutto

AL VIA LA 12^ EDIZIONE DELLA GARA DEI CARRI CITTÀ DI SAN GIOVANNI IN FIORE

AL VIA LA 12^ EDIZIONE DELLA GARA DEI CARRI CITTÀ DI SAN GIOVANNI IN FIORE

“Assi di legno assemblati, cuscinetti a sfera, manubrio di legno”, questo è il carro. La storia di questo antico gioco popolare si perde tra i ricordi delle persone anziane, che...

Leggi tutto

ACSI Magazine - Archivio

archivio acsi magazione

ACSI Magazine - numero 20 - 20 Settembre 2018

ACSI magazine 20

acsisalus

banner right

Servizio Civile

banner servizio civile

Antonino Viti rieletto Presidente dell'ACSI

Cerca nel sito

loader
Assistente ecclesiastico