seo joomla

1ª ASDSfidando ogni previsione metereologica, si è svolta domenica 6 maggio ad Alba la corsa più antica del panorama ciclistico amatoriale piemontese: il 48° Gran Premio Arredamenti Berutti, un circuito stracittadino targato ACSI che attraversa per 8 volte le vie della città, toccando anche i comuni di Roddi e Grinzane Cavour per un totale di 85 chilometri.

[Cronaca dell'evento]

La pioggia ci accompagna fino alle porte del capoluogo della Nutella e del Tartufo poi compare un raggio di sole e troviamo le strade asciutte.

I concorrenti iniziano ad arrivare e, a fine iscrizioni sono 177 coloro che si apprestano a partire, provenienti da Piemonte, Liguria, Lombardia ed Emilia. Si parte alle 10 di una domenica come tutte le altre ma particolare solo per noi ciclisti. Il tifo è tanto e l’attesa del primo passaggio sulla linea del traguardo, posta davanti al Mobilificio Berutti, è frenetica. Quando i corridori arrivano, padri, madri, mogli, fidanzate e amici si affacciano alle transenne per incitare il proprio congiunto. Il passaggio di entrambe le corse è talmente veloce che subito dopo si sente chiedere: “ Tu l’hai visto?” perché non tutti sono riusciti a scorgere chi cercavano in mezzo al gruppo.

Ma veniamo ora alla cronaca della corsa con 93 “under 50”. Appena dopo il passaggio appena raccontato evadono 7 corridori: Pacchiardo, Berta, Rinaldi, Cammalleri, Natali, Sanetti e Marchetta.

Il settebello appena formato procede regolarmente ma a velocità sostenuta e a nulla vale la tardiva reazione del gruppo, con la numerosissima partecipazione degli uomini della Berutti, che non riescono a ricucire lo strappo.

Proprio dopo il suono della campana che annuncia gli ultimi 10 chilometri di corsa, tra i fuggitivi si rompe l’armonia e l’andatura cala. Ne approfitta subito il torinese Rinaldi che prova a scappare inseguito dal veterano Cammalleri. La coppia si ricompone e viaggia verso il traguardo mentre alle sue spalle continua la guerra dei velocisti che non vogliono favorirsi a vicenda.

In fondo al rettilineo spuntano solo i due fuggitivi, gli altri per il momento non si vedono.

E’ Cammalleri che conduce poi Riccardo Rinaldi parte per una lunga volata che vince agilmente sull’altrettanto bravo Luca Cammalleri, alla strepitosa media di 45,390 km/h.

A ben 50” assistiamo allo sprint di Natali, Pacchiardo e Marchetta, giunti in quest’ordine e 10 secondi dopo all’arrivo “pacifico” di Sanetti e Berta.

La volata del gruppo, a 2’ dal vincitore è appannaggio di Picco su Finotto, Olivieri e Caresio.

Nella seconda corsa, quella degli 84 atleti sopra i 50 anni, nella quale ci sono anche 4 donne, assistiamo a una fuga iniziale di Capellino, Merlo, Bosticco e Ragazzini che sembra buona ma lo è anche la reazione del plotone inseguitore che in breve tempo si riporta sui fuggitivi. Dopo questo tentativo e altri simili intentati ancora da Ragazzini, Capellino, Merlo, Perucca, Belfiore, Stefano Carbone e Bosticco, il gruppo rimane quasi sempre compatto fino alla fine quando la massa unita dei corridori si fionda verso il traguardo. In uno sprint confuso, come in tutte le volate affollate, emerge nettamente la sagoma rossa di Dario Ferracin della Cicli Mattio che sigla la sua prima vittoria stagionale e della “seconda fascia”, alla media di 42,440 davanti a Mirco merlo, Stefano Carbone, Alparone, Zunino, Fazzone, Drago, Camillò, Bosticco e Ferrero.

Sfidando ogni previsione metereologica, si svolge oggi ad Alba la corsa più antica del panorama ciclistico amatoriale piemontese: il 48° Gran Premio Arredamenti Berutti, un circuito stracittadino che attraversa per 8 volte le vie della città, toccando anche i comuni di Roddi e Grinzane Cavour per un totale di 85 chilometri.

La pioggia ci accompagna fino alle porte del capoluogo della Nutella e del Tartufo poi compare un raggio di sole e troviamo le strade asciutte.

I concorrenti iniziano ad arrivare e, a fine iscrizioni sono 177 coloro che si apprestano a partire, provenienti da Piemonte, Liguria, Lombardia ed Emilia.

Si parte alle 10 di una domenica come tutte le altre ma particolare solo per noi ciclisti. Il tifo è tanto e l’attesa del primo passaggio sulla linea del traguardo, posta davanti al Mobilificio Berutti, è frenetica. Quando i corridori arrivano, padri, madri, mogli, fidanzate e amici si affacciano alle transenne per incitare il proprio congiunto. Il passaggio di entrambe le corse è talmente veloce che subito dopo si sente chiedere: “ Tu l’hai visto?” perché non tutti sono riusciti a scorgere chi cercavano in mezzo al gruppo.

Ma veniamo ora alla cronaca della corsa con 93 “under 50”. Appena dopo il passaggio appena raccontato evadono 7 corridori: Pacchiardo, Berta, Rinaldi, Cammalleri, Natali, Sanetti e Marchetta.

Il settebello appena formato procede regolarmente ma a velocità sostenuta e a nulla vale la tardiva reazione del gruppo, con la numerosissima partecipazione degli uomini della Berutti, che non riescono a ricucire lo strappo.

Proprio dopo il suono della campana che annuncia gli ultimi 10 chilometri di corsa, tra i fuggitivi si rompe l’armonia e l’andatura cala. Ne approfitta subito il torinese Rinaldi che prova a scappare inseguito dal veterano Cammalleri. La coppia si ricompone e viaggia verso il traguardo mentre alle sue spalle continua la guerra dei velocisti che non vogliono favorirsi a vicenda.

In fondo al rettilineo spuntano solo i due fuggitivi, gli altri per il momento non si vedono.

E’ Cammalleri che conduce poi Riccardo Rinaldi parte per una lunga volata che vince agilmente sull’altrettanto bravo Luca Cammalleri, alla strepitosa media di 45,390 km/h.

A ben 50” assistiamo allo sprint di Natali, Pacchiardo e Marchetta, giunti in quest’ordine e 10 secondi dopo all’arrivo “pacifico” di Sanetti e Berta.

La volata del gruppo, a 2’ dal vincitore è appannaggio di Picco su Finotto, Olivieri e Caresio.

Nella seconda corsa, quella degli 84 atleti sopra i 50 anni, nella quale ci sono anche 4 donne, assistiamo a una fuga iniziale di Capellino, Merlo, Bosticco e Ragazzini che sembra buona ma lo è anche la reazione del plotone inseguitore che in breve tempo si riporta sui fuggitivi. Dopo questo tentativo e altri simili intentati ancora da Ragazzini, Capellino, Merlo, Perucca, Belfiore, Stefano Carbone e Bosticco, il gruppo rimane quasi sempre compatto fino alla fine quando la massa unita dei corridori si fionda verso il traguardo. In uno sprint confuso, come in tutte le volate affollate, emerge nettamente la sagoma rossa di Dario Ferracin della Cicli Mattio che sigla la sua prima vittoria stagionale e della “seconda fascia”, alla media di 42,440 davanti a Mirco merlo, Stefano Carbone, Alparone, Zunino, Fazzone, Drago, Camillò, Bosticco e Ferrero.

News dal territorio

Prev Next Page:

CICLISMO, TERMINA A RACCONIGI IL CAMPIONATO PROVINCIALE DI CUNEO

CICLISMO, TERMINA A RACCONIGI IL CAMPIONATO PROVINCIALE DI CUNEO

Volge all’epilogo il Campionato Provinciale di 2ª serie e lo fa in una giornata estiva ma con temperature non eccessive. Al 2° Trofeo Bar Mario ci sono tutti i candidati...

Leggi tutto

GROSSETO, SUCCESSO PER IL CONCORSO FOTOGRAFICO AMATORIALE “SCATTA LO SPORT”

GROSSETO, SUCCESSO PER IL CONCORSO FOTOGRAFICO AMATORIALE “SCATTA LO SPORT”

Sono stati quarantuno i fotografi, in maggior numero provenienti dalla Provincia di Grosseto, che hanno partecipato al concorso fotografico “Scatta lo Sport” indetto dal Comitato Provinciale ACSI Grosseto. La giuria, presieduta...

Leggi tutto

MATTEO MONCELLI E RANCESCA MUZZI DOMINANO LA 1^ EDIZIONE DEL “CELTIC TRAIL”

MATTEO MONCELLI E RANCESCA MUZZI DOMINANO LA 1^ EDIZIONE DEL “CELTIC TRAIL”

Debutta con applausi la prima edizione del “Celtic Trail”, gara competitiva in ambiente naturale di trentasei chilometri, organizzata dall’Associazione Sportiva dilettantistica Ultra -Trail® Via degli Deicon con la collaborazione dell’ACSI,...

Leggi tutto

TRAIL RUNNING DA MONTE BIBELE A MONTERENZIO LUNGO L’ANTICA VIA DEI CELTI

TRAIL RUNNING DA MONTE BIBELE A MONTERENZIO LUNGO L’ANTICA VIA DEI CELTI

L’Associazione Sportiva dilettantistica Ultra -Trail® Via degli Deiche da due anni mette la firma alla 125 chilometri da Bologna a Fiesole “Ultra -Trail® Via degli Dei” in attesa di partire...

Leggi tutto

NOVARA, SOLD OUT PER I SAGGI DELLA SCUOLA DI DANZA “FLY DANCE”

NOVARA, SOLD OUT PER I SAGGI DELLA SCUOLA DI DANZA “FLY DANCE”

Si è svolto il giorno 10 giugno presso il teatro “Rosmini” di Borgomanero (NO), il doppio “SOLD OUT” per i saggi della Scuola di Danza “FLY DANCE” di Veruno (NO),...

Leggi tutto

CICLISMO, A CAMPIGLIONE IL 4° MEMORIAL DANTE RE

CICLISMO, A CAMPIGLIONE IL 4° MEMORIAL DANTE RE

Nella bella cornice degli impianti sportivi di Campiglione Fenile vi era sabato 23 giugno il ritrovo di quella che si avvia ad essere, per la varietà del percorso, una classica...

Leggi tutto

ACSI DANZA TOSCANA: DANZARE PER CRESCERE INSIEME!

ACSI DANZA TOSCANA: DANZARE PER CRESCERE INSIEME!

I Percorsi Formativi ACSI DANZA TOSCANA - ALLIEVI, si evolvono, radicandosi sempre più sul territorio. Anche quest´anno, dal 6 all´8 luglio, tanti bei momenti stimolanti e carichi di adrenalina,...

Leggi tutto

AUTO D'EPOCA, CRESCE L'ATTESA PER IL XXI TROFEO BIONDETTI 2018

AUTO D'EPOCA, CRESCE L'ATTESA PER IL XXI TROFEO BIONDETTI 2018

Dal 29 giugno al 1 luglio, dall'azzurro della Versilia al verde della Lunigiana, andrà in scena il XXI Trofeo Biondetti 2018, evento per auto storiche pieno di fascino che, lungo...

Leggi tutto

LECCE, TORNA IL TROFEO TORRE 2018

LECCE, TORNA IL TROFEO TORRE 2018

Torna il tanto atteso Trofeo Torre 2018, suggestiva veleggiata targata ACSI, giunta alla settima edizione. Lungo le acque antistanti il litorale di Porto Cesareo avrà inizio questo straordinario e nuovo percorso...

Leggi tutto

LECCE, FINALE REGIONALE DEL CROSS GYM RACE

LECCE, FINALE REGIONALE DEL CROSS GYM RACE

Il 23 giugno avrà luogo la Finale regionale del Cross Gym Race. La manifestazione si terrà presso la Yourgym Palestra di Lecce e vedrà partecipare cinque squadre rappresentative delle province arrivate...

Leggi tutto

BRESCIA, TORNA LA “SWIM LAKE GARGNANO”

BRESCIA, TORNA LA “SWIM LAKE GARGNANO”

La Leaena SSD, con il patrocinio del comune di Gargnano, del comitato provinciale di ACSI e del Circolo Vela Gargnano, organizza per sabato 25 agosto 2018 la terza edizione di...

Leggi tutto

BRESCIA, A SETTEMBRE LA 5^ EDIZIONE DI DESENZANONUOTA 2018

BRESCIA, A SETTEMBRE LA 5^ EDIZIONE DI DESENZANONUOTA 2018

Il 15 settembre 2018, nelle acque antistanti la spiaggia del Desenzanino, andrà in scena “DesenzanoNuota 2018”, manifestazione targata ACSI, organizzata dall'ASD Nuoto Master Brescia, con il patrocinio del comune di...

Leggi tutto

ATLETICA, ALLIEVI ENTERPRISE PROTAGONISTI AI TRICOLORI DI RIETI 2018

ATLETICA, ALLIEVI ENTERPRISE PROTAGONISTI AI TRICOLORI DI RIETI 2018

Un titolo italiano, due record regionali, quattro medaglie ed un quarto posto nella classifica nazionale a punti del Campionato Italiano Allievi su pista 2018 per l'Enterprise Sport & Service in...

Leggi tutto

BRINDISI, CAMPIONATO REGIONALE GIOVANILE DI CALCIO

BRINDISI, CAMPIONATO REGIONALE GIOVANILE DI CALCIO

Al via, il 16 giugno 2018, presso i campi del Cedas Avio di Brindisi, il Campionato Regionale giovanile di Calcio, manifestazione organizzata dall'ACSI Brindisi. Dalle 15:30 andrà in scena un intero...

Leggi tutto

VARALLO POMBIA (NO), GRANDE SUCCESSO DEL SAGGIO “ONCE UPON A TIME”

VARALLO POMBIA (NO), GRANDE SUCCESSO DEL SAGGIO “ONCE UPON A TIME”

Martedì 5 giugno si è svolto, sotto la meravigliosa cornice del Pala Phenomenon di Fontaneto d’Agogna (NO), il saggio spettacolo ”ONCE UPON A TIME”. La manifestazione ha visto protagoniste un centinaio...

Leggi tutto

PER IL SECONDO ANNO CONSECUTIVO ACSI LUCCA È SPONSOR DEL DAP FESTIVAL

PER IL SECONDO ANNO CONSECUTIVO ACSI LUCCA È SPONSOR DEL DAP FESTIVAL

DAP Festival torna per il secondo anno a fare dialogare le arti, con Kevin Alexeander Stea, danzatore di Madonna e star internazionale a Los Angeles, e lo scultore spagnolo residente...

Leggi tutto

MONTERENZIO (BO): PRIMA EDIZIONE CELTIC TRAIL

MONTERENZIO (BO): PRIMA EDIZIONE CELTIC TRAIL

Sulle orme di Etruschi e  Celti nella Valle dell'Idice. Il Console Caio Flaminio costruì l’antica strada romana Flaminia Militare nel 187 a.C. per unire Bologna ad Arezzo. Ma prima di allora? L’area di Monte Bibele rappresenta il...

Leggi tutto

ACSI TOSCANA: CAMPIONATO E MANIFESTAZIONI EQUESTRI 2018

ACSI TOSCANA: CAMPIONATO E MANIFESTAZIONI EQUESTRI 2018

Di pari passo al Settore Formazione Equestre Acsi Toscana, il Comitato ACSI LUCCA, per il secondo anno, si muove sul fronte delle manifestazioni per dare modo ai propri cavalieri di...

Leggi tutto

5xmille

ACSI Magazine - Archivio

archivio acsi magazione

ACSI Magazine - numero 17 - 15 luglio 2018

ACSI magazine 17

acsisalus

banner right

Servizio Civile

banner servizio civile

Antonino Viti rieletto Presidente dell'ACSI

Cerca nel sito

loader
Assistente ecclesiastico