Subito a destra troverete la prima pietra miliare, poi il mausoleo di Geta, fratello minore di Caracalla, quindi il Sepolcro di Priscilla e di fronte la chiesa del " Domine Quo Vadis" , siete ai 2500 metri. 
Piegherete leggermente a sinistra e sulla vostra destra costeggerete le Catacombe di S. Callisto e successivamente quelle di S. Sebastiano.
Sulla sinistra poi vedrete il Circo di Massenzio, prima di affrontare la salita che vi porterà al maestoso Mausoleo di Cecilia Metella. 
Al termine della salita, dove siete vicini al 5° km, troverete il tratto in Basolato Lavico, circa 200 metri, che da il senso del passaggio vero nell´antica Roma. 
Superato il basolato vi dirigete a sinistra in discesa per Via di Cecilia Metella ed ancora a sinistra per Via Appia Pignatelli. 
A Vicolo S. Urbano, sesto chilometro, entrerete nel Parco della Caffarella, tre chilometri di sterrato dove transiterete all´interno del " Bosco Sacro" nei pressi del Ninfeo di Egeriae transiterete sul fiume Almone. 
Quando entrerete in questo luogo vi immergerete in un´altra dimensione. Pur stando solo ad un paio di chilometri in linea d´aria dal Colosseo, non ascolterete alcun rumore tipico della città ma solo il dolce suono dei vostri piedi e dei tanti che saranno insieme a voi, oltre all´ansimare a varia gradazione tra chi è ancora fresco e chi invece ha afrrontato i primi chilometri con troppa generosità. 

La strada non è ampia ma ricca di vegetazione che vi renderà il passaggio fresco e rilassante. Uscirete dal Parco poco prima del 9° chilometro e troverete un ristoro ampio con numerosi tavoli a disposizione, non vi fermate al primo, potrete bere con tranquillità. 
All´uscita del Parco percorrerete l´Appia Antica in senso inverso e arrivati davanti a Porta S. Sebastiano girerete a Sinistra fino alla Cristoforo Colombo che affronterete per pochi metri contromano. 
Scenderete a sinistra per affrontare Via Cilicia e Via Marco Polo, quindi piegherete a destra per Via Odoardo Beccari, ed ancora a destra sotto le Mura Aureliane entrerete in Via Guerrieri, siete al 12° km. 
Ultimo tratto in discesa percorrendo un piccolo pezzo di viale Giotto ed involarvi su Via Baccelli dove sulla vostra destra avrete prima le Terme di Caracalla e poi lo Stadio, dove entrerete per percorrere gli ultimi 200 metri di gara. 

Al termine della gara potrete raccontare di aver corso sulle strade della storia. Quella della Roma Antica ma anche quella della Maratona Olimpica di Roma 1960 che vide protagonista Abebe Bikila. 

Non a caso nel 2003, editammo il libro " Un sogno a Roma" di Giorgio Lo Giudice e Valerio Piccioni, ed avemmo il piacere di ospitare la moglie ed il figlio del grande e sfortunato campione olimpico.

ACSI Magazine - Archivio

archivio acsi magazione

ACSI Magazine - numero 38 - 10 settembre 2019

ACSI Magazine 38

banner right

Servizio Civile

banner servizio civile

Antonino Viti rieletto Presidente dell'ACSI

Cerca nel sito

Assistente ecclesiastico