Il palazzetto dello sport Gianni D'Arco, per l' occasione si è tinto di rosa con l' invasione delle oltre centocinquanta donne di tutte le età da mesi impegnate in un percorso di apprendimento dell' autodifesa per molte di loro una nuova via di consapevolezza che ha permesso di oltrepassare i propri limiti psicologici e fisici. Il responsabile provinciale del settore difesa personale Luigi Sposito ha guidato il suo team tutto al femminile in una dimostrazione di varie applicazioni di stampo marziale che hanno rappresentato il sunto di quanto appreso nelle lunghe ore in palestra.

Gli spalti gremiti sono stati la miglior testimonianza di quanto  il tema della violenza sulle donne è particolarmente sentito dalla comunità locale e non solo. In un clima di condivisa riflessione e coinvolgimento, si sono aperti i lavori con l' introduzione del dirigente ACSI Olbia Tempio Giuseppe Soma e di Laura Pischedda per l' amministrazione comunale al quale sono seguite le toccanti testimonianze di storie tristemente vere raccontate dalla voce di Pinuccia Sechi e dell' assistente sociale Angela Vulpis.

Le suggestive coreografie coi ragazzi delle scuole e la lettura delle loro composizioni tematiche hanno trasmesso un messaggio di speranza che le nuove generazioni siamo certi hanno raccolto con coscienza. La festa è stata animata con la presenza della leva del '73 che ha abbracciato il valore sociale dell' evento.

Lasciamo gli Orchi nelle Favole, una volta per tutte.

ACSI Magazine - Archivio

archivio acsi magazione

ACSI Magazine - numero 41 - 31 ottobre 2019

ACSI Magazine 38

banner right

Servizio Civile

banner servizio civile

Antonino Viti rieletto Presidente dell'ACSI

Cerca nel sito

Assistente ecclesiastico