In queste tre giornate si è voluto far sperimentare ai non disabili cosa significa essere per un breve tempo disabile provando per esempio a fare sport come la pallavolo da seduti (Sitting Volley) o come il goalball con gli occhi bendati. Questo ha permesso in normodotati di entrare in un altro mondo che non si conosce e che permette di avvicinarsi all'altro. Il fine dell’evento è quello di far conoscere e promuovere alcune discipline sportive olimpioniche in vista della candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024. L’obiettivo del progetto è stato proprio quello dell’integrazione e da qui l’idea di organizzare esibizioni, performance, rappresentazioni ed incontri di Pallacanestro, Tennis, Nuoto, Sitting Volleyball, Karate, Crossfit, Balli di gruppo, Zumba, Salsa, Sport adattati  (Salsa, Skymano, Frebol e Fionda).  Durante l’evento sono stati effettuati corsi di pronto soccorso e disostruzione delle vie aeree. Nella manifestazione sono state integrate in tutte le discipline proposte le “diverse abilità”. L’evento ha coinvolto migliaia di  persone dai 4 ai 97 anni. Distribuito centinaia di gadget  oltre alle medaglie, colori, plastilina, palloni, borse sportive, marsupi, pascette, racchette da tennis, ecc.,

Testimonial di questa manifestazione numerosi atleti olimpici e  paraolimpici. Sono stati svolti incontri tra le differenti associazioni sportive del territorio e i cittadini del XIV Municipio, e i superadulti con la speciale partecipazione delle maggiori cariche politiche del XIV Municipio Presidente Valerio Barletta, del Comitato Italiano Paraolimpico (CIP) , del Coni e dell’Ente di promozione ACSI.

 
 

ACSI Magazine - Archivio

archivio acsi magazione

ACSI Magazine - numero 41 - 31 ottobre 2019

ACSI Magazine 38

banner right

Servizio Civile

banner servizio civile

Antonino Viti rieletto Presidente dell'ACSI

Cerca nel sito

Assistente ecclesiastico